Martin pescatore

Nome Latino Alcedo atthis
Famiglia Uccelli


Il martin pescatore è inconfondibile per i colori brillanti e iridescenti del piumaggio: il dorso e la testa sono azzurre o blu - verde smeraldo, mentre il ventre è arancione rossiccio, così come la mascherina sugli occhi e la gola è bianca. La testa è grossa, le ali larghe e le zampe e la coda sono corte.
Il becco è lungo e sottile ma piuttosto forte e utile per catturare i piccoli pesci di cui si ciba. Il nido viene costruito nei pressi dell’acqua all'interno di gallerie lunghe anche un metro, scavate in argini e pareti verticali sabbiose. Il martin pescatore sta posato su rami nei pressi dell’acqua, in attesa delle proprie prede e può rimanere immobile a lungo, risultando difficile da vedere, nonostante i colori sgargianti.
E’ facilmente avvistabile invece quando vola basso sull'acqua, emettendo un acuto richiamo “tzii” e volando in modo veloce e rettilineo, in cui diventano chiaramente visibili il dorso e la coda rilucenti.

HABITAT
Il martin pescatore vive principalmente presso ambienti acquatici fluviali, anche se frequenta corsi d’acqua minori come rogge, canali e ruscelli. È largamente diffuso in Europa e in Italia è specialmente presente nella pianura padana.
Nel Parco è diffuso ovunque presso il fiume, durante tutto l’anno.

Per gentile concessione del Parco Adda Nord



(C) Il Lario - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy