Grigna Meridionale


Altitudine 2184m.s.l.m.
Categoria Monti
Comune Abbadia Lariana


POSIZIONE
La Grigna Meridionale (o Grignetta) è una montagna alta 2177 metri, facente parte del massiccio delle Grigne. Rispetto al Grignone, è più alpinistica e presenta diverse possibilità di salita e scenari paesaggistici di tipo “dolomitico”.

STORIA
La Grignetta è sostanzialmente composta da due versanti: uno meridionale (che si affaccia sulla conca dei Piani Resinelli e su Lecco) e uno settentrionale che si raccorda col Grignone ed è meno sviluppato. I due versanti sono separati da altrettante creste ben determinate: a ovest la cresta Segantini, a est la cresta Sinigaglia.
Di forma piuttosto regolare, la Grigna Meridionale ha una morfologia che ne palesa bene la natura geologica calcarea e l'origine marina è testimoniata anche dalla buona presenza di fossili nelle sue rocce. I torrioni, i monoliti, le guglie e i pinnacoli che contornano la cima sono lo scenario ideale per i molti alpinisti che in ogni stagione ne fanno una vera e propria palestra d’arrampicata, frequentata in passato anche dai grandi nomi dell'alpinismo mondiale come Emilio Comici, Riccardo Cassin e Walter Bonatti.
Dalla vetta si gode un notevole panorama, molto aperto soprattutto sulla Pianura Padana e soltanto chiuso verso nord dalla vicina mole della Grigna settentrionale.

COSA FARE
- La base per la salita alla cima attraverso la cresta Cermenati è il Pian dei Resinelli, a circa 1300 metri di quota, che si raggiunge da Ballabio dopo quattordici tornanti.
- Rifugi: in Grignetta si trovano il rifugio Porta molto adatto alle famiglie (da qui parte poi la cresta Sinigaglia), il rifugio Rosalba a 1730 metri di altitudine (da qui il sentiero Cecilia), oltre che ovviamente il bivacco Ferrario posto sulla cima della montagna.
- Strutture rocciose: tante le strutture rocciose di interesse sulla Grigna Meridionale, soprattutto per gli amanti dell’arrampicata. Ricordiamo qui, ad esempio, il Sigaro Dones, il Torrione Magnaghi, la Torre, il Fungo, la Piramide Casati, la Torre Costanza ecc…

CURIOSITA’
- Una leggenda parla della formazione delle Grigne. Essa racconta come una guerriera crudele fece uccidere un cavaliere innamorato di lei da una sentinella. A causa di questa colpa, furono entrambi trasformati in montagna: la guerriera divenne così il Grignone, mentre la sentinella la Grignetta.
- Il termine “Grigna” sembra derivare dal lombardo “grignà” e significherebbe quindi “ghignare, sogghignare”, in probabile riferimento alle numerose caverne del gruppo.


Condividi su

(C) Il Lario - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy